Viva Dio, cioè viva io

Un giorno, mentre rimuginavo sui primi germogli di vocazione che si affacciavano nella mia anima, mi cadde l’occhio su una scritta, tracciata con lo spray su un muro: “Viva Dio, cioè viva io”. La frase, così com’è, è ambigua e si presta a parecchie interpretazioni. Non so come la intendeva la mano sconosciuta che la scrisse, ma so l’effetto di terremoto che scatenò dentro di me. In un istante di prodigiosa chiarezza, di quelli che hai da giovane, quando intuisci in un istante una verità di cui ti nutrirai per tutta la vita, compresi che Dio non è contrario all’uomo, che per essere più cristiano non dovevo essere per questo meno uomo.

Compresi che tutti i sogni, i desideri e le speranze sono in definitiva sogni desideri e speranze di Dio. Non siamo capaci infatti di desiderare altro che Lui, o non è forse vero che tutto ciò che desideriamo, alla fine dei conti, è amare ed essere amati? E non è l’amore il nome segreto di Dio? Non esiste desiderio umano, per quanto perverso, che non nasconda in fondo un desiderio d’amore e dunque un desiderio di Dio.

Ho compreso in quel giorno che mi si apriva davanti una via paradossale: non fuggire i miei desideri, non contrastarli, non sopprimerli, ma scandagliarli, viverli tutti, fino in fondo, amarli per poterli comprendere e scorgere nel fondo di essi il desiderio di Dio, che solo li poteva saziare.

Ho imparato così a combattere gli assalti del maligno usando contro di lui la tecnica del judo: trovare al fondo delle tentazioni il desiderio buono e bello che egli ha pervertito ed attaccarsi ad esso e nutrirsene finché dalle tenebre del desiderio (che è sempre vuoto ed assenza) non mi farà riemergere alla luce della Grazia.

È una via di grande sofferenza e fatica, sia chiaro, perché per poter fare questo viaggio alla radice della tentazione e scoprirne la bellezza bisogna non cedere ad essa, il soddisfacimento della tentazione infatti la spegne e impedisce così di attingere alla sua forza, mentre se ho il coraggio di guardarla fissa negli occhi, che significa guardare fisso negli occhi me stesso tentato, posso governarla.

Solo cavalcando i miei desideri, lasciandoli mordere il cuore, posso imparare a domarli, solo immergendomi in essi posso scavarli fino alla fonte della loro bontà fondamentale, a cui dissetarmi.

Il vantaggio di questo metodo è avere il cuore sempre in fiamme, non invecchiare mai, perché si invecchia quando il cuore si raffredda, lo svantaggio… bhe lo svantaggio è che si soffre da pazzi, perché un cuore che ha assaggiato la libertà vuole cavalcare libero.

Il mio cuore è un purosangue che vuole cavalcare libero, ed io non voglio certo rinchiuderlo in una stalla, solo costringerlo a portare il suo cavaliere verso casa…

10 commenti

Archiviato in Etica & morale, Spiritualità

10 risposte a “Viva Dio, cioè viva io

  1. stefania perna

    Che meraviglia! Solo questa “intuizione” rende felici di essere credenti!Aggiungerei il pensiero di Giovanni Paolo II“ il peccato è una soluzione insoddisfacente al tuo desiderio!”

    Mi piace

  2. 61Angeloextralarge

    Mi piace!
    “Solo cavalcando i miei desideri, lasciandoli mordere il cuore, posso imparare a domarli”: tecnica assolutamente da provare!😀
    Mi piace sta tecnica dello judo, anche se lo judo per me è turco-ostrogoto-greco-arabo.

    Mi piace

  3. Allora non ci resta che cercare di rubare il “segreto di Padre Bartoli” (dopo quello di Padre Brown)😉

    Mi piace

  4. Pingback: Perché camminare, quando puoi cavalcare? | La fontana del villaggio

  5. Pingback: Perché camminare quando puoi cavalcare? (reprint) | La fontana del villaggio

  6. Pingback: Perché camminare quando puoi cavalcare? (reprint) « Parrocchia di San Benedetto

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...