La Chiesa: che pizza!

Qualche tempo fa in una classe del catechismo ho parlato ai bambini della vita consacrata e come spesso succede la fantasia creativa dei bambini ha arricchito la realtà di numerosi dettagli…

All’inizio è stato un piccolo lapsus, che ha trasformato i frati trappisti in trapezisti, ma presto ci abbiamo preso gusto ed abbiamo tasformato il tutto in un gioco.

Parroco: Dunque, vediamo, perché i frati trapezisti si chiamano così?

Classe: perché sono acrobati dello Spirito (quanta verità… penso a padre Lebreton… chi non ha visto “Des hommes et de Dieu”?)

Parroco: e di quali altri ordini religiosi abbiamo parlato?

un bimbo: le suore clarinette (clarisse)

Parroco: ma voi lo sapete cosa è un clarinetto?

una bimba: sì il mio papà ne ha uno, mi piace tanto quando me lo suona

Parroco: bene e le suore clarinette per chi suonano?

Classe: per Gesù!

Parroco: e voi conoscete qualcun altro che suona per Gesù?

Un bimbo: sì Adriano (l’organista della parrocchia)

Parroco: e Adriano è un frate organetto?

Classe: (tutti ridono) no, no

Parroco: e perché?

Una bimba: bhe magari suona anche per la sua fidanzata (spero per Adriano che sia vero)

Parroco: allora le clarinette sono quelle che suonano solo per Gesù?

Classe: sì, sì (tutti ridono di nuovo)

Un bimbo: no, no, se sono clarinette è Gesù che le suona (ancora quanta verità… essere un clarinetto… bhe magari nel mio caso un fagotto… suonato da Gesù)

Parroco: e poi che altri ordini ci sono?

Un bimbo: i monaci carciofini (certosini)

Parroco: ottimo, vi piacciono i carciofini?

Classe: sì, no, forse…

Parroco: bene, vi piace la pizza?

Classe: (in coro) sì sì

Parroco: immaginate che la Chiesa sia una grande pizza con tutte le cose sopra: c’è il pomodoro, la mozzarella, i funghi, il prosciutto e naturalmente ci sono i carciofini, che non devono essere molti perché senno la rovinano, però se mancassero alla pizza mancherebbe un gusto importante, no?

Una bimba: e noi chi siamo nella pizza?

Parroco: voi siete la pasta che regge tutti gli altri gusti e li lega e li fa diventare una pizza sola

E poi? Lo continuiamo questo gioco? Proviamo a rinominare qualche altro ordine religioso e a giustificarne il nome fanciullesco… fatevi bambini con me e giochiamo ancora.

Per esempio le suore orbate (oblate) si chiamano così perché vedono una cosa sola? E i monaci circensi (cistercensi) sono quelli che fanno ridere Gesù? E che dire dei dolcissimi frati caramellani e dei focosi padri passionari?

Advertisements

3 commenti

Archiviato in Umorismo, Vita da prete

3 risposte a “La Chiesa: che pizza!

  1. 61Angeloextralarge

    Wow! Copio! Mi piace la pizza, ovviamente. 😉
    Mi sa che sono la grassa mozzarella… 😀

    Mi piace

  2. VaLiE

    E che dire dei frati cappuccini?
    Un buon cappuccino non se lo nega nessuno (o quasi) al mattino, ti aiuta a cominciare bene la giornata!!! Così come loro hanno inteso ritornare agli inizi (il mattino appunto) del francescanesimo…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...