2013 in review

Gli gnomi di WordPress.com hanno preparato per me il rapporto statistico annuale del 2013 sull’utilizzo di questo blog.

Ecco un estratto (tradotto da me):

La sala concerti dell’Opera House di Sidney contiene 2700 persone. Questo blog è stato visitato circa 42000 volte nel 2013, se fosse stato un concerto all’Opera House avrebbe avuto 16 giorni di tutto esaurito

Click here to see the complete report.

Alcuni dati interessanti: in un anno ho scritto 57 articoli, che significa circa uno alla settimana.

Ho un pubblico decisamente internazionale, pur scrivendo in italiano, visto che vengo letto in 70 nazioni, di cui le più rappresentate sono, oltre l’Italia, gli USA e la Svizzera (suppongo canton Ticino).

Molti lettori, ma poco interattivi, visto che l’articolo più letto (L’abbecedario di Bergoglio), che è anche il più commentato, ha avuto solo 15 commenti.

La cosa mi incuriosisce un po’: a me piacerebbe molto avere un maggiore dialogo con voi, però sembra che la cosa non funzioni. Mi chiedo se non sia copa mia, forse scrivo articoli troppo “densi” e conclusi in se stessi a cui è difficile aggiungere qualcosa e che quindi si lasciano leggere volentieri ma suscitano poche reazioni. Che ne pensate?

Comunque 42000 lettori in un anno, considerando che su consiglio del padre spirituale il blog è stato chiuso per diversi mesi, mi sembra un ottimo risultato. Direi che senza pretendere di arrivare alle quote dei più titolati (e attrezzati) blog in cui scrivono i miei amici (Costanza, Paolo Pugni, Berlicche, Mauro Leonardi ecc.), senza spendere una lira di pubblicità e scrivendo solo come passatempo in modo assolutamente dilettantistico è il meglio che si potesse fare.

Forse è esagerato considerarla un’attività di evangelizzazione, ma sicuramente è più che un semplice passatempo.

Grazie a tutti della partecipazione, vi voglio bene.

don Fabio

Advertisements

25 commenti

Archiviato in De oves et boves

25 risposte a “2013 in review

  1. maurizio pezzopane

    Ciao Fabio, non credo che ci siano articoli “tutto compreso” che non lascino maturare idee perchè tutto è già detto, espresso, ma al contrario penso che un tuo articolo è un “pieno” che nei giorni successivi alla lettura accompagna e produce idee e riflessioni. Io personalmente non trovo istintivo scrivere sul web per esempio. Ho letto delle 42000 “presenze” sul blog…..e io che pensavo di non essere mai stato in Australia!
    Un abbraccio Maurizio P.

    Mi piace

  2. Giovanni

    Caro don Fabio,
    sono uno dei tuoi affezionati lettori. Ho conosciuto il tuo blog cercando notizie su Chiara Corbella, e da allora sei tra i miei preferiti. E’ sempre un piacere leggere i tuoi articoli anche se commentarli è difficile perchè richiederebbe almeno per me molto più tempo di quello che ho a disposizione. Grazie per il tuo impegno, un caro saluto. Giovanni (di Monza)

    Mi piace

  3. Ciao Fabio,

    personalmente non penso che sia una buona idea quella di valutare la bontà di un blog sulla base del numero di commenti.

    Capita spesso, infatti, che il commento sia un tentativo di apparire oppure un sintomo della valenza moralista o “nazional-popolare” del contenuto.

    Se ti mettessi a scrivere articoli sulla Gregoraci o su luoghi comuni tipo “donna si sente male in strada e nessuno la soccorre” avrai montagne di commenti ma, alla fine, non avrai annunciato il Vangelo ed avrai suscitato la gioia di Berlicche (e non Berlicche il blogger ma Berlicche l’arcidiavolo).

    Quindi, se vuoi un indice della bontà del blog, allora è meglio contare quelli che sono entrati in chiesa per conoscere l’autore e poi, in attesa di conoscere l’autore, sono rimasti 10 minuti a fare due chiacchiere con il Padrone di casa.

    I numeri non saranno a tre cifre.

    Magari saranno solo tre… o solo quattro… magari 10.

    Fosse anche solo 1 (ed uno c’è stato perchè ero con te quando è accaduto), bhe quell’uno sarebbe valso più di 5000 commenti.

    Perché i commenti non hanno salvato mai nessuno mentre chi salva un solo uomo allora salva l’Umanità intera.

    Guido

    Mi piace

  4. Caro Don Fabio, scrivi: “… a me piacerebbe molto avere un maggiore dialogo con voi, però sembra che la cosa non funzioni… Che ne pensate?”

    Visto che lo chiedi e rispondendo al desiderio di dialogo, ti dico il mio pensiero.
    Tu scrivi a mio giudizio articoli molto belle che vertono principalente su aspetti molto “spirituali” (che non vuol dire per me “astratti”) e che invitano ad una riflessione “interiore”…
    Ho l’impressione che queste tematiche, suscitino ben poco conseguente dialogo (non volgio dire interesse o lettori), rispetto tematiche che, anche restando nell’ambito di problematiche di Fede, muovono fazioni pro-contro-forse-si ma però… e in cui sembra apparire più che altro la vogli di affermare la propria “verità”, o gridare allo scandalo, o stigmatizzare questo o quell’altro.

    Questo succede su altri blog, dove le tematiche più “spirituali” (per capirci), si mischiano a quelle di maggior “attualità” (ammesso che si sia reale maggior importanza dell’ “attuale sullo spirituale”).
    E’ un fatto, credo ci sia da farsene semplicemente una ragione.

    Un altro piccolo appunto: il dialogo credo si costruisca anche nei commenti.
    Noto che al di là dei commenti “auto-conclusivi”, il tuo intervenire su commenti “aperti” ad un possibile prosieguo, sono molto rari.
    Chiaro, bisogna dedicare tempo anche a questi e non è detto tu lo abbia, anzi, come sacerdote, credo tu abbia incombenze mooolto più importanti… ma anche questo può essere un motivo.

    Un abbraccio.

    Mi piace

  5. Le rsposte a certi argomenti vengono dal cuore e non per mettersi in mostra.ti vogliamo bene anche tutto noi

    !

    Mi piace

  6. Le rsposte a certi argomenti vengono dal cuore e non per mettersi in mostra.ti vogliamo o bene anche tutti noi

    !

    Mi piace

  7. Ciao, don Fabio, anch’io vado regolarmente al concerto all’Opera House, ammiro in particolare la fontana interna. 😉
    Su di me c’è poco da contare, al contrario di quel che si potrebbe immaginare, sono abbastanza silenziosa, non parlo molto e questo si traduce anche in commenti brevi e concisi, se li faccio. Amo ascoltare e leggere. Se non scrivo qui, ma anche altrove, è solo per questo.
    (PS: a parte quando mi arrabbio, allora scrivo e parlo, eccome! 😉 )

    Mi piace

  8. 61Angeloextralarge

    Carissimo Don Fabio,
    credo di essere una che i commenti li ha lasciati quasi sempre, anche se miseri di significato. Posso dire con certezza che questo blog è una bellissima evangelizzazione: molti dei tuoi post me li sono stampati e portati in cappellina per meditarli (la maggioranza). Ho ricevuto tantissimo dalle tue parole. Nel periodo di deserto del blog mi sei mancato perché ognivolta che apro la posta e vedo un tuo nuovo post mi dico: “Che bello! Adesso ricarico la mia anima con un buon cibo, nutriente e multivitaminic!”. SmacK! 😀

    Mi piace

    • Mi permetto poi di aggiungere che, dato le sensibilità sono tante e diverse, io sento una particolare affinità con la visione “cristologica” che emerge dalla riflessioni tue, Don Fabio, per cui… maggiormente me le gusto! 🙂

      Mi piace

    • 61Angeloextralarge

      Ho dimenticato di dirti che i tuoi post sono quelli che maggiormente “sgraffigno” e divulgo… Eh, sì: evangelizzi! 😀

      Mi piace

  9. Massimo

    Allora per ringraziarti dei tuoi pensieri condivisi, dopo aver avuto il piacere di un breve saluto alle Tre Fontane, da quest’anno mi impegno ad entrare nella schiera dei commentatori

    Mi piace

  10. michela

    Caro Don Fabio,
    anch’io sono una tua assidua lettrice pur non intervenendo mai, per timidezza, per pigrizia, perché, ahimé, spesso e volentieri prendo senza dare in cambio niente. Questa volta però mi sento di farlo per assicurarti che veramente i tuoi articoli sono come la “fontana del villaggio” da cui ci si abbevera. Le tue riflessioni sono molto spesso illuminanti e non di rado mi capita di condiverle con chi mi é più vicino. Da parte mia, ti sollecito calorosamente a continuare questo blog affinché tutto sia a maggior gloria di Dio e della Chiesa e per l’edificazione di noi che ti leggiamo.
    GRAZIE !! Che Dio ti benedica !!

    Mi piace

  11. Carsissimi tutti, innanzitutto grazie per il vostro feedback e la vostra testimonianza di affetto.
    Non ne avevo bisogno, nel senso che sono certo della vostra stima e del vostro affetto, visto che molti di voi li conosco personalmente e con altri ho un’amicizia virtuale ormai ben solida, ma fa comunque piacere.
    Detto questo alcune considerazioni:
    Essendo prete sono ben consapevole di avere una certa responsabilità anche quando scrivo sul web e quindi evito, o cerco di farlo, toni troppo “divisivi”. Non credo di essere nel web per fare polemiche, il mio compito è piuttosto quello di unire, capisco quindi che questo possa non stimolare il dibattito e come dice Bariom dovrò farmene una ragione.
    Come è vero anche che il tempo che ho da dedicare al blog è molto meno di quello che avevo a San Valentino, sia perché sono qui a San Benedetto da poco tempo, sia perché la parrocchia è molto più grande e quindi dà più lavoro. per questo il padre spirituale mi aveva chiesto tempo fa di prendermi una pausa.
    Però anche così forse si può far di meglio, pur mantenendo il tono spirituale e non cronachistico del blog. Forse potrei scrivere in modo più aperto, meno teologico, ponendo domande più che dando risposte.
    Non so se ci riuscirò, perché nella mia mente questo blog è più un diario, come dice anche il sottotitolo “diario di un curato di città” e un diario certamente non invita al dialogo, ma vedremo.
    Intanto comunque voglio rassicurare tutti. Ormai siamo qui per rimanere, nel senso che la fase del dubbio se tenere o no il blog è passata.
    Detto questo mi fa molto piacere questa chiacchierata che abbiamo iniziato in coda a questo articolo riflettendo sul senso di questo lavoro, quindi vi prego di continuare ad esprimere le vostre opinioni, tutte registrate (anche se oggi non ho tantissimo tempo) e molto gradite.
    Un abraccio
    donFa

    Mi piace

  12. Marco

    Per la prima volta commento anche io, pur essendo diversi mesi che leggo i tuoi articoli. Per me ciò che scrivi, fin dalla prima volta che ti ho “scoperto”, è la tua esperienza personale letta attraverso i fatti della vita. Per spiegare meglio, non si tratta di dare risposte ma di “leggere” qualcuno che lavora su di se.
    Fin dal primo momento in cui ho letto un tuo articolo, ho avuto la sensazione di poter “respirare”, di poter leggere con chiarezza un argomento senza preconcetti ed esclusioni, aperto all’esperienza altrui.
    Spesso, purtroppo, c’è chi dispensa “verità” con la pretesa che vengano accolte come dogmi, pertanto senza l’esperienza umana personale.
    Ma nella vita spesso non basta sapere quale è la verità, occorre qualcuno che ti accompagni “facendotela vedere” attraverso la sua esperienza.
    Qualcuno che mentre ti parla sia capace anche di abbracciare i tuoi limiti e le tue mancanze, che non ti giudichi, ma che sappia amarti per come sei.
    Non so se sono stato abbastanza chiaro, ma credo che tu mi capisca.
    Un abbraccio e grazie per la tua compagnia.

    Mi piace

    • Quello che scrivi Marco è molto bello, perché per me: “Qualcuno che mentre ti parla sia capace anche di abbracciare i tuoi limiti e le tue mancanze, che non ti giudichi, ma che sappia amarti per come sei.” è esattamente il modo di amarti che ha Gesù Cristo. 🙂

      Mi piace

    • Grazie davvero. Penso che hai proprio centrato il punto. Per come lo vivo io questo blog è un diario dove cerco di mostrarmi (per quanto possibile) senza veli, nella convinzione (spero non presuntuosa) che quel poco di luce che vedo quando mi guardo dentro compensi il buio, nella convinzione che la mia realtà “screziata” (Vedi l’articolo “Te Deum screziato”) sia comunque interessante.
      Amo pensare di essere un neo sul volto del Maestro, un neo però che rende questo volto più bello, più interessante, più vivo.
      Per questo, e solo per questo, ardisco raccontarvi di me, per questo e solo per questo mi metto così tanto in gioco (sono anche stato rimproverato per questo: qualcuno mi ha detto che non sta bene che un sacerdote condivida così tanto della sua intimità…).
      Proprio per questo stavo pensando che forse potrei dare un po’ più spazio ai miei dubbi (senza smettere peraltro di condividere le mie contemplazioni), ma esito… non vorrei scandalizzare qualcuno

      Mi piace

    • 61Angeloextralarge

      marco: grazie per le tue parole che condivido!

      Mi piace

  13. Mi unisco anche io al coro, augurandovi un buon Cammino in questo 2014 e condividendo il piacere di leggere le tue riflessioni che scuotono senza scandalizzare, approfondiscono senza tediare e a volte divertono pure, direi che è un buon bottino che non necessita di grossi commenti 😉

    Mi piace

  14. Ottima traduzione, ti lascio un saluto è un piacere averti conosciuto 🙂

    Mi piace

  15. 61Angeloextralarge

    Beh, che dire? Oggi i 15 commenti sono stati superati… 😉

    Mi piace

  16. Flavia

    Ciao don Fabio,
    anche io sono una di quelli che non ha mai commentato, ma ti seguo ormai da molto tempo. Son arrivata al tuo blog pochi mesi dopo la mia conversione, e tu per me sei stato fin dall’inizio un testimone importante. Mi è difficile esprimere a parole quello che sento, ma soprattutto in quel periodo per me così sconvolgente avevo un gran bisogno di conferme, di “abbeverarmi” della fede di altri fratelli, e ho attinto (ma mi sa che lo faccio anche adesso) da alcuni fratelli della parrocchia, dai Santi, e anche da fratelli mai conosciuti personalmente, come te.
    Quindi oggi ti dico grazie, e dico grazie a Gesù, sempre.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...