Al passo di ladri e puttane

image_preview

Mi dicono che le mie omelie sono lunghe e oggi me n’è scappata una anche più lunga del solito. Ascoltatela e ditemi voi se ne valeva la pena.

Omelia per la XXVI Domenica del Tempo Ordinario, anno A

Vangelo

Mt 21,28-32

In quel tempo, Gesù disse ai capi dei sacerdoti e agli anziani del popolo: «Che ve ne pare? Un uomo aveva due figli. Si rivolse al primo e disse: Figlio, oggi va’ a lavorare nella vigna. Ed egli rispose: Non ne ho voglia. Ma poi si pentì e vi andò. Si rivolse al secondo e disse lo stesso. Ed egli rispose: Sì, signore. Ma non vi andò. Chi dei due ha compiuto la volontà del padre?». Risposero: «Il primo». E Gesù disse loro: «In verità io vi dico: i pubblicani e le prostitute vi passano avanti nel regno di Dio. Giovanni infatti venne a voi sulla via della giustizia, e non gli avete creduto; i pubblicani e le prostitute invece gli hanno creduto. Voi, al contrario, avete visto queste cose, ma poi non vi siete nemmeno pentiti così da credergli».

Omelia

Questo il link per ascoltarla direttamente in streaming:
Se volete scaricarla e ascoltarla su un altro supporto lo potete fare dal mio profilo soundcloud (visto che adesso ho imparato come fare per aggiungere questa funzione):

5 commenti

Archiviato in Omelie

5 risposte a “Al passo di ladri e puttane

  1. Guido Mastrobuono

    Di certo è valsa la pena di ascoltarla dal vivo!

    Liked by 1 persona

  2. Giampiero Cardillo

    Questa Omelia è una dimostrazione che l’ispirazione divina esiste e persiste attorno a noi.
    S. Domenico ti guarda e sorride contento.

    Liked by 1 persona

  3. Perbacco! Questo era il trecentesimo articolo e non me ne sono accorto!
    Bisogna festeggiare, se venite vi offro uno dei famosi cannoli di Noel

    Mi piace

  4. Giampiero Cardillo

    La ….dolce promessa è stata mantenuta.
    Andate in massa da don Fabio a riscuotere il cannolo.

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...