Gioia e peccato

Gilbert-K.-Chesterton-Quotes-2

Come forse ricorderete Mario Adinolfi mi ha ingaggiato per la sua nuova avventura giornalistica: il quotidiano “la Croce”, affidandomi una rubrica settimanale in cui commenterò di volta in volta una pagina chestertoniana. Avevo sempre avuto finora un’ammirazione infinita per il talento strategico di Marione, ma tant’è… Comunque visto che amo le sfide mi ci metto lo stesso. Poiché però di mestiere non faccio il giornalista né lo scrittore mi anticipo il lavoro e di tanto in tanto a tempo perso pubblicherò qualcosa della futura rubrica sul blog, accumulando così un po’ di materiale per permettermi, quando dovrò tenere una rubrica regolare, di “bucare” una settimana ogni tanto… e magari anche per farvi venire l’acquolina in bocca

La pagina di oggi è tratta ancora da “La sfera e la Croce”.

“Egli sentì tutta l’intensità di quella gioia che gli orgogliosi non conoscono, perché nasce dall’umiltà. Coloro che per un miracolo sono sfuggiti alla morte; coloro che inaspettatamente si vedono riamati dalla donna amata; coloro che si vedono perdonati i propri peccati: questi soli conoscono e sentono una simile gioia (…) Forse egli era in quel momento il più felice dei figli degli uomini, perché in quel terribile, disperato momento l’universo intero era stato distrutto e ricreato per lui” (Da “La sfera e la croce” Piemme 1991, pp. 29-30)

Chi non conosce il Cristianesimo da dentro probabilmente pensa che noi siamo un po’ masochisti, che amiamo affliggerci con i nostri peccati, avvoltolarci nel senso di colpa come una scrofa nel fango. In realtà ciò che amiamo è invece l’esaltante felicità che GKC descrive qui con una maestria senza pari, l’attimo irripetibile in cui grazie al perdono il mondo è distrutto e ricreato per noi. Irripetibile eppure ripetuto decine e centinaia di volte, perché Dio non si stanca di ripetere quotidianamente i suoi miracoli.

Non per nulla, a chi gli chiedeva perché si fosse convertito al Cattolicesimo quasi invariabilmente GKC ripeteva: “per essere perdonato dei miei peccati”.

Eppure questa gioia è sempre più rara, probabilmente perché gli uomini sono sempre più orgogliosi. Ha ragione GKC quando nota che solo gli umili conoscono questa gioia, solo quelli che non pensano che tutto è loro dovuto, perché il perdono è per dono, cioè per Grazia: non può essere meritato per definizione, se lo meritassi non sarebbe più perdono.

Solo chi non lo merita può essere perdonato.

E dunque per questo il perdono accende in noi la gratitudine, e dalla gratitudine la gioia.

La follia di questo mondo che vuole abrogare per legge il peccato elevandolo a diritto è che non si accorge che una volta eliminato il peccato, una volta sentenziato che tutto è possibile, che il solo limite è quello del proprio desiderio, avrà eliminato dal mondo il perdono. E con il perdono la gioia.

Tempo fa Scalfari pontificava definendo con orgoglio la nostra come la società in cui non esistono più peccati, ma solo reati.

Se fosse vero io sarei solo e disperato, perché Dio mi ama e potrebbe perdonarmi, un poliziotto no.

(“La Croce” sarà in edicola dal 13 gennaio 2015, ma intanto è aperta la campagna abbonamenti. Ci si abbona a La Croce con un bonifico da inviare al conto intestato a Associazione Voglio La Mamma, Iban IT89T0103003241000000318244 specificando in causale il tipo di abbonamento prescelto (abbonamento semestrale: 99 euro, abbonamento annuale 180 euro, abbonamento sostenitore 500 euro, se volete aiutarci con qualcosa in più potete inviare una donazione libera). Dopo aver inviato il bonifico scrivete alla email adinolfivogliolamamma@gmail.com per segnalare i vostri dati anagrafici e l’email a cui a partire dalla mezzanotte tra il 12 e il 13 gennaio 2015 riceverete il pdf del quotidiano)

1 Commento

Archiviato in GKC's Weekly

Una risposta a “Gioia e peccato

  1. Pingback: Gioia e peccato | Delusi dal Bamboo News Sharing

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...