Tornare al Padre

18-ritorno-verso-casa

C’è una parola bellissima in Ebraico: teshuva, che di solito si traduce con “conversione”, oppure “pentimento”, ma che letteralmente significa ritorno.
Il Vangelo di oggi ci dice questo: essere Cristiani è tornare, è ri-cordare di essere figli, ri-cordare, cioè rimettere in cuore il Padre dopo che lo abbiamo dichiarato morto, dopo la sbornia colossale che ci ha ubriacato, ed avere il coraggio di tornare.

Annunci

3 commenti

Archiviato in Immagini di Vangelo

3 risposte a “Tornare al Padre

  1. Dici bene Don Fabio: “dopo che lo abbiamo dichiarato morto”.

    Il figlio che chiede al padre la sua parte di eredità è come dichiarasse la prematura morte del padre, giacché l’eredità spetterebbe al figlio appunto “post-mortem”.

    Giacché tutti in questo foglio inquieto e ribelle potremmo ritrovarci, sarebbe interessante indagare quale sia o potrebbe essere l’eredità che pretendiamo anzi tempo…

    Forse quella della nostra stessa divinità? Di farci noi dio della nostra vita?

    Buona Domenica Don Fabio.

    Liked by 2 people

  2. mauriziodones

    L’ha ribloggato su Betania's Bar.

    Mi piace

  3. Mi colpisce invece l’atteggiamento del figlio maggiore che fa capire dalla sua scontentezza e dalle sue rivendicazioni che è rimasto a casa, vicino al Padre, non per amore ma solo per egoismo personale.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...