Signore delle primule

Primula acaulis

Oggi non voglio lodarti come re e Creatore dell’universo.

L’universo non so neppure cosa sia, non lo capisco, e come posso lodarti per qualcosa che non conosco?

Oggi in questa alba dorata voglio lodarti come Signore delle primule.

Che poi a ben guardare nemmeno le primule so bene cosa siano.

Una però la conosco, quella che fiorisce davanti a me, sul mio balcone.

È piccola, storta e imperfetta, ma ostinata fiorisce a rallegrare il mio giorno.

E se la osservo abbastanza a lungo mi accorgo che mi parla.

Mi parla di bellezza, di amore, di te, che così scopro in lei come un riflesso in uno specchio.

Come vorrei che fosse così la mia vita!

Piccola, storta e imperfetta, sia pure, ma riflesso di te, parola di amore per tutti quelli che incontro.

Fa che ostinato continui a fiorire, anche se non ho radici su nessun balcone.

1 Commento

Archiviato in Poesia, Spiritualità

Una risposta a “Signore delle primule

  1. il nostro…ovunque,contano i semi delle nostre azioni.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...