Archivi tag: perdono

Tornare al Padre

18-ritorno-verso-casa

C’è una parola bellissima in Ebraico: teshuva, che di solito si traduce con “conversione”, oppure “pentimento”, ma che letteralmente significa ritorno.
Il Vangelo di oggi ci dice questo: essere Cristiani è tornare, è ri-cordare di essere figli, ri-cordare, cioè rimettere in cuore il Padre dopo che lo abbiamo dichiarato morto, dopo la sbornia colossale che ci ha ubriacato, ed avere il coraggio di tornare.

3 commenti

Archiviato in Immagini di Vangelo

Per fortuna c’è la Quaresima!

584-kT4D-U10601282832134MOC-700x394@LaStampa.it. [downloaded with 1stBrowser]

Il bello del carnevale è che finisce.

Chi vorrebbe vivere in un perpetuo divertimento, in una forzata allegria che finirebbe presto con il tramutarsi in un incubo di egoismo?

Eppure questo nostro tempo, così condizionato dalla TV, vorrebbe farci vivere esattamente così, come se fossimo i protagonisti di qualche spettacolo di intrattenimento del Sabato sera: niente da prendere davvero sul serio, niente drammi senza soluzione, niente sfumature, il bene da una parte (sempre la nostra ovviamente, per definizione) e il male da un altra, rigorosamente. Continua a leggere

1 Commento

Archiviato in Spiritualità

Solo un Dio può perdonare

elisabetta_ballarin_seconda_laurea_645

Aprendo il Vangelo di oggi trovo scritta una domanda: “Chi è costui che perdona anche i peccati?” Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Spiritualità

Dagli occhi si capisce

http://tvsvizzera.it/e/4230170

Ogni tanto la TV, come diamanti casualmente caduti nel concime, ci offre lezioni di vita e tratti di umanità affascinanti. La cosa accade così raramente che quando capita merita di essere sottolineata, così offro alla vostra contemplazione e preghiera, ché non ho altre parole, questa bellissima storia trasmessa qualche mese fa dalla TV svizzera e segnalatami da uno dei miei amici FB. Continua a leggere

3 commenti

Archiviato in Attualità, Etica & morale

Uno di noi

image_preview

Gesù si identifica con i peccatori, si mette in fila con loro. E così ci salva.

Omelia per la solennità del Battesimo di Gesù, anno B. 11 Gennaio 2015 parrocchia di S. Benedetto Continua a leggere

1 Commento

Archiviato in Attualità, Omelie

La buona notizia è il perdono

image_preview

Gesù rivoluziona totalmente l’idea naturale di Dio…

Omelia per la seconda Domenica di Avvento, anno B Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Omelie

Gioia e peccato

Gilbert-K.-Chesterton-Quotes-2

Come forse ricorderete Mario Adinolfi mi ha ingaggiato per la sua nuova avventura giornalistica: il quotidiano “la Croce”, affidandomi una rubrica settimanale in cui commenterò di volta in volta una pagina chestertoniana. Avevo sempre avuto finora un’ammirazione infinita per il talento strategico di Marione, ma tant’è… Comunque visto che amo le sfide mi ci metto lo stesso. Poiché però di mestiere non faccio il giornalista né lo scrittore mi anticipo il lavoro e di tanto in tanto a tempo perso pubblicherò qualcosa della futura rubrica sul blog, accumulando così un po’ di materiale per permettermi, quando dovrò tenere una rubrica regolare, di “bucare” una settimana ogni tanto… e magari anche per farvi venire l’acquolina in bocca Continua a leggere

1 Commento

Archiviato in GKC's Weekly

Al passo di ladri e puttane

image_preview

Mi dicono che le mie omelie sono lunghe e oggi me n’è scappata una anche più lunga del solito. Ascoltatela e ditemi voi se ne valeva la pena.

Omelia per la XXVI Domenica del Tempo Ordinario, anno A Continua a leggere

5 commenti

Archiviato in Omelie

Pace a voi!

image_previewOmelia della II Domenica di Pasqua o “della Divina Misericordia”.

Continua a leggere

2 commenti

Archiviato in Omelie, Spiritualità

Pentitevi

BXVI_-_Ceneri

Vista la coincidenza della Quaresima, che inizia domani, mi sembra opportuno parlare un po’ di penitenza.

La Chiesa Cattolica spesso viene accusata di aver inventato il senso di colpa, come uno strumento di potere per opprimere la gente. Il primo in ordine di tempo credo che sia stato Nietzsche. Che peraltro, più onestamente, non se la prendeva con la Chiesa, ma con il suo stesso Fondatore. Continua a leggere

15 commenti

Archiviato in Spiritualità