Archivi tag: poesia

Una nota e don Giussani

Ho trovato su FB questo commento straordinario di don Giussani ad un altrettanto straordinario preludio di Chopin. Ve lo offro. Mi sembra poesia pura, tanto la musica che le parole. Continua a leggere

3 commenti

Archiviato in Poesia, Spiritualità

Preti e poeti

899d5acdf9_37183952

Oggi è il giorno che la Chiesa dedica al sacerdozio. Il giorno in cui tutti i sacerdoti rinnovano a Dio le loro promesse. Il giorno in cui la Chiesa intera si ferma stupita a ringraziare Dio perché ci ha donato dei sacerdoti. Continua a leggere

4 commenti

Archiviato in Spiritualità, Vita da prete

Cosa sarà (Reprint)

Domani sarà l’anniversario della morte di Lucio Dalla. Allora scrissi questo pezzo per lui e lo ripubblico oggi con piacere.

———————————————————

Ancora non si è spento l’eco dei “coccodrilli” per la morte improvvisa di un cantante e poeta amatissimo, ed io vi confesso che in questi casi sono piuttosto infastidito. Lucio Dalla ci ha regalato una manciata di canzoni e poesie straordinarie, piene di bellezza ed umanità, è stato un cantautore atipico, ottimo musicista, di solida impostazione jazz, e poeta delicato e profondo, pieno di umanità.

Continua a leggere

1 Commento

Archiviato in Letture, Spiritualità

Now forget

Sono giorni che ho in mente e nel cuore questa bellissima canzone – poesia – preghiera di Noa e Gil Dor:

Tanto che mi azzardo a tentare per voi una traduzione, spero apprezziate Continua a leggere

6 commenti

Archiviato in Poesia, Spiritualità

Settembre (versi)

Ho scritto questa poesia vent’anni fa, nel giorno del mio compleanno, che bello riprenderla in mano oggi e trovarla ancora così attuale nella mia vita….

Continua a leggere

4 commenti

Archiviato in Poesia

Una battuta di caccia

Come molti di voi sanno, mi piace alzarmi la mattina molto presto per pregare, è il solo momento della giornata che posso trascorrere in tranquillità e solitudine. Così stamattina, appena sveglio, cercavo la mia Bibbia preferita (sono un piccolo collezionista, ne ho più di cinquanta versioni, in diverse lingue, edizioni e traduzioni) e poiché non la trovavo mi è venuto in mente di mettere in pratica il consiglio di un’amica suora, fidanzata di GKC, che dice sempre che bisogna trasformare ogni istante della vita in un’avventura. Così, ben sapendo che le piace sentirsi amata e quindi essere cercata (la Bibbia, non la suora), ho deciso di partire per una battuta di caccia sulla mia scrivania. Continua a leggere

2 commenti

Archiviato in De oves et boves, Umorismo

La magna charta dell’ecologia cristiana

Poiché ieri era la “giornata della terra” vi regalo un commento al “Cantico di frate sole” tratto da un libretto su S. Francesco che scrissi una decina di anni fa e oggi esauritissimo.

Come si sa, F. scrisse questo canto ormai quasi cieco, minato nel corpo da numerose malattie e nello spirito dall’incomprensione del Papa e dei suoi stessi frati a proposito della regola.

Non è senza significato che questa lode straordinaria della bellezza del mondo fu scritta da F. quando ormai quasi non poteva più goderne. Forse fu proprio questa sua infermità a purificarne lo sguardo per renderlo capace di uno slancio così alto. D’un balzo il suo spirito si eleva al di sopra del dolore e dell’angoscia, verso una purissima lode che sigilla la sua sete di comunione con Dio e con tutte le creature (Cfr. FF. 1591-1592). Continua a leggere

5 commenti

Archiviato in Poesia, Spiritualità

Canto d’amore

Come spesso mi accade nelle mie disordinate meditazioni mattutine, quando la coscienza non si è ancora saldamente insediata sul trono ed il sonno le disputa il primato, stamattina mi sono immerso nell’oceano vasto e pericoloso della mia biblioteca in cerca di qualcosa e sono stato invece percosso da qualcos’altro. Versi. Strepitosi. Di Rainer M. Rilke. Continua a leggere

1 Commento

Archiviato in De oves et boves, Letture, Poesia

Rivendell

Non c’è appassionato di poesia che non si sia dilettato a cimentarsi lui pure in qualche verso, versi che di solito restano sepolti nel fondo dei cassetti, perché sono ben pochi quelli che hanno il coraggio di esser poeti fino in fondo: è tanto più rassicurante la prosa!

Visto però il successo del mio tentativo di tradurre Merton mi sento incoraggiato a lasciar uscire dal mio HD qualcuno dei miei versi, se la cosa non vi dispiace. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Letture, Poesia

Pasolini, Dostoevskij e un balordo

Quando, come stamattina, arrivo presto ad un appuntamento, mi piace vagabondare a piedi per la mia città (che come forse sapete è la più bella del mondo), pronto a cogliere spiragli di speranza che qua e là si affaccino tra le pieghe della realtà. Per di più oggi era una mattina gloriosa e la cosa in sé induceva a pensieri positivi. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in De oves et boves, Piccole storie nobili, Poesia