A che serve il denaro?

spiritualizzare-il-denaro

Maestro mio, non è vero che tu disprezzi i soldi. Tu hai lavorato con il sudore della fronte, non sei uno di questi figli di papà che sotto la talare non hanno niente, abituati a ricevere tutto senza fatica. Tu lo sai che i soldi sono sudore congelato, fatica diventata dono, per questo quello che ci insegni è semmai di portare frutto con il denaro.

E quando è che il denaro porta frutto? Quando non ci chiude nel nostro egoismo, anzi, quando diventa strumento dell’amicizia, motore dell’incontro tra le persone, benzina della società umana. Il denaro che genera sviluppo e comunità è santo e benedetto. Allora, tanto per smentire De Andrè, anche dai diamanti nasceranno dei fiori.

1 Commento

Archiviato in Immagini di Vangelo

Confessore o padre di misericordia?

hqdefault

Cari amici, ieri ho partecipato ad un incontro di formazione per il clero della diocesi di Chieti-Vasto sul tema del sacramento della Riconciliazione. È stato un bellissimo incontro di fraternità sacerdotale e ne sono stato davvero personalmente edificato. Condivido con voi la mia relazione, anche se è decisamente troppo lunga per un blog, perché so che mi leggono diversi sacerdoti e forse può interessare anche loro. Continua a leggere

1 Commento

Archiviato in Spiritualità, Vita da prete

Tornare al Padre

18-ritorno-verso-casa

C’è una parola bellissima in Ebraico: teshuva, che di solito si traduce con “conversione”, oppure “pentimento”, ma che letteralmente significa ritorno.
Il Vangelo di oggi ci dice questo: essere Cristiani è tornare, è ri-cordare di essere figli, ri-cordare, cioè rimettere in cuore il Padre dopo che lo abbiamo dichiarato morto, dopo la sbornia colossale che ci ha ubriacato, ed avere il coraggio di tornare.

3 commenti

Archiviato in Immagini di Vangelo

La torre

old_timer_structural_worker2

 

Maestro mio, per fortuna me li dai tu i soldi per finire la mia torre, perché se dipendesse da me…
È questa la differenza con la torre di Babele: quelli volevano tirarsela su da soli, la mia invece l’hai pagata tu.

1 Commento

Archiviato in Immagini di Vangelo

Se tu fossi stato qui

13062493_10154288805282508_7968002025956146241_n

Signore, se tu fossi stato qui mio fratello non sarebbe morto!
Questo dice Marta a Gesù, lo abbiamo ascoltato nel Vangelo di ieri, ma davvero era così? Davvero Gesù non era anche là? La frase di Marta rivela una concezione facile, ingenua, della fede: Gesù è quello che mi fa star bene, è quello che mi tira sempre fuori dai guai. Però l’esperienza ci insegna che le cose non vanno affatto in questo modo. Continua a leggere

2 commenti

Archiviato in Spiritualità