Archivi tag: Gioia

Signore delle primule

Primula acaulis

Oggi non voglio lodarti come re e Creatore dell’universo.

L’universo non so neppure cosa sia, non lo capisco, e come posso lodarti per qualcosa che non conosco?

Oggi in questa alba dorata voglio lodarti come Signore delle primule. Continua a leggere

Annunci

1 Commento

Archiviato in Poesia, Spiritualità

Sussultò di gioia

Jacopo_Pontormo_037

“Appena Elisabetta ebbe udito il saluto di Maria il bambino sussultò nel suo grembo”

Non è sorprendente che esulti di gioia chi ascolta la voce di colei il cui spirito “esulta in Dio Salvatore”! Continua a leggere

2 commenti

Archiviato in Spiritualità

Una lettera d’amore

2528-07-38-01-6973

Un mese fa è stato il trentesimo anniversario della mia ordinazione sacerdotale. Il giorno prima ho scritto questa lettera che è stata un po’ la mia meditazione di quel giorno. Sono stato a lungo indeciso se pubblicarla o meno, alla fine mi sono deciso a farlo pensando che ci sono tanti sacerdoti e consacrati che mi leggono e forse può fare un po’ di bene la condivisione di un cuore che dopo trent’anni di sacerdozio è magari un po’ stanco, ma si sente ancora giovane. Continua a leggere

3 commenti

Archiviato in Spiritualità

Alzati, mi hai detto

cadere-e-rialzarsi

“Alzati mi hai detto. Ma tante volte ci ho provato e tante volte son tornato a cadere, perché stavolta dovrebbe essere diverso? Perché non mi lasci qui nella polvere a piangere sulla mia sconfitta?”

“Perché stavolta è diverso, hai imparato una cosa nuova.”

“E cosa?”

“Hai imparato a ringraziare”.

Solo chi sa ringraziare può alzarsi dalla tristezza e dalla depressione, perché solo chi conosce la gratitudine è capace di comunità, solo chi sa riconoscere un dono sa che la vita è bella  e vale la pena di viverla. Sempre.

Solo chi è grato è salvato.

 

 

XXVIII Domenica del T.O. “Alzati e va, la tua fede ti ha salvato” (Lc. 17,19)

Lascia un commento

Archiviato in Immagini di Vangelo

Vedere è vivere

ciechi

Vivere è vedere, per questo il Dio vivente nella Bibbia è detto spesso anche “il vedente”, in contrapposizione agli idoli sordi, ciechi e muti. E non vedere è come non vivere. Perché la vita è comunione, condivisione della gioia e del dolore.

Sarai anche straricco, ma se non riesci a vedere tutti i Lazzari che ti circondano la tua vita è un inferno già adesso, ben prima che il vuoto della tua anima diventi definitivo.

“Che vita è la vostra senza vita in comune e che vita in comune potete avere se non lodate?” (T.S. Eliot, da I cori della rocca)

Lascia un commento

Archiviato in Immagini di Vangelo

La Paura e la grazia

16061977-mano-del-padre-portare-il-figlio-bambino-in-estate-foresta-natura-concetto-di-famiglia-fiducia-Archivio-Fotografico

Condivido con voi la catechesi che ho tenuto al 40° convegno della Comunità Maria

Non temere…

Per più di 350 volte la Bibbia ci ripete l’ammonimento a non temere, segno che la paura è quasi la condizione naturale dell’uomo. Abbiamo paura di tutto: del sole e della pioggia, della malattia e del lavoro, della libertà e della prigionia. Ci agitiamo nell’angoscia di perdere ciò che amiamo: lottiamo, brighiamo, ci arrabattiamo, ma alla fine perderemo sempre, come constata con amarezza il libro del Qoeleth: a che serve essere giusti e saggi se lo stesso destino di morte attende il disonesto e il giusto? Per quanto si paghi il riscatto di una vita non potrà mai bastare per evitarne la fine, siamo prigionieri della morte e dobbiamo pagarle il terribile tributo della paura. Continua a leggere

3 commenti

Archiviato in Spiritualità

Un profeta per il nostro tempo

Gilbert-K.-Chesterton-Quotes-2

Sono più di due mesi che non aggiorno il blog, preso come sono dal quotidiano La Croce e altre cose e non va per niente bene…
Allora vi regalo gli appunti dell’intervento che ho tenuto al Chesterton Day presso la Civiltà Cattolica il 9 Maggio Continua a leggere

2 commenti

Archiviato in GKC's Weekly, Spiritualità